Che cos’è VLC Media Player e a che cosa serve

VLC è un lettore e framework di video e musica open source (licenza GPL) compatibile con un gran numero di formati di file multimediali e disponibile per Windows e altri sistemi operativi. È in grado di riprodurre la maggior parte dei codec senza dover scaricare pacchetti aggiuntivi, cosa che lo rende praticamente compatibile con qualsiasi formato multimediale.

Permette di riprodurre file video e audio memorizzati nel disco fisso e anche su dischi ottici come DVD o Bluray, in risoluzioni che vanno da qualità normali alle più elevate, come 4K. È anche compatibile con vari protocolli di streaming video. Oltre alla riproduzione di video e audio, offre anche supporto per sottotitoli e tag o conversione di formati video e audio.

La sua sigla corrisponde al nome di VideoLAN Client, con cui era conosciuto il progetto accademico che lo vide nascere nell’anno 1996. Il suo obiettivo era funzionare come un client e server per la trasmissione di video nel campus universitario dell’École Centrale Paris.

La sua interfaccia utente è molto funzionale e permette di personalizzarla dal menu View e anche mediante skin. È formata da una barra superiore che dà accesso alle diverse funzioni del programma e da un’altra barra inferiore. In quest’ultima si trovano i controlli di riproduzione e volume, oltre agli accessi alle impostazioni video e audio.

Essendo gratuito e, come abbiamo detto, open source, nel 2009 il suo sviluppo è passato nelle mani di programmatori di tutto il mondo, coordinati da VideoLAN, un’organizzazione senza fini di lucro. La sua popolarità lo ha portato ad essere presente non solo su Windows, ma anche su altri sistemi operativi come Mac, Linux, Android o iOS.