Come usare neretto, corsivo e barrato in WhatsApp

Per applicare al testo il neretto, il corsivo o il barrato in WhatsApp, dovremo collocare alcuni particolari caratteri prima e dopo il testo che desideriamo modificare. Per esempio, per scrivere un testo in neretto, dovremo inserire un asterisco all’inizio e alla fine di una parola o frase. Al momento di scrivere, vedremo così:

Scrittura in nerettoScrittura in neretto

E così quando lo invieremo:

Testo risultante in nerettoTesto risultante in neretto

Per applicare il corsivo, sostituiamo gli asterischi con i trattini bassi, nel seguente modo:

Scrittura in corsivoScrittura in corsivo

Quando invierai il messaggio, risulterà così:

Risultato finale in corsivoRisultato finale in corsivo

Infine, per rendere il testo barrato, dobbiamo collocare il testo tra tilde (il simbolo ~), così:

Testo barratoTesto barrato

E il nostro contatto lo riceverà così:

Vista del testo barrato nella chatVista del testo barrato nella chat

Questa possibilità di formattare il testo è presente da tempo nella app di messaggi WhatsApp e rappresenta un altro modo per sottolineare i diversi toni nei messaggi che inviamo ai nostri destinatari. I caratteri utilizzati per formattare il testo sono tratti direttamente da un linguaggio di markup utilizzato nell'editing dei contenuti online, noto come Markdown.

Sebbene il suo obiettivo finale sia quello di raggiungere la massima leggibilità e facilità di pubblicazione, lo scopo di questo linguaggio nel mondo dell'editoria è far sì che gli scrittori non debbano alzare le mani dalla tastiera per formattare il testo, in modo da poterlo fare al volo. E l’idea alla base dell’uso di questo markup in WhatsApp è esattamente la stessa: non dover nascondere la tastiera e poter evidenziare diverse parti del testo mentre si digita. Puoi notare che è molto facile da usare, in quanto è sufficiente conoscere alcune regole facili da memorizzare.