Possono bannarmi da WhatsApp, se uso WhatsApp Plus?

Sì: utilizzare WhatsApp Plus o qualsiasi altra MOD di WhatsApp non ufficiale può essere motivo di ban dal servizio e non potrai inviare né ricevere messaggi. Queste app sono sviluppi non ufficiali che prendono l’originale e lo modificano senza autorizzazione per offrire nuove funzioni. Questa pratica è illegale e, quindi, perseguita dai proprietari di WhatsApp Messenger, che ritengono che tu stia utilizzando il loro servizio senza permesso e senza rispettare le condizioni e i termini d’uso imposti ai loro utenti.

In generale, quando un utente di una MOD viene bannato, non si tratta di una misura definitiva. Finora, si avvisa semplicemente l’utente del fatto che il suo account è stato bloccato e lo si invita a disinstallare quella versione e installare quella ufficiale per ripristinarlo. Tuttavia, ciò non implica che non si possano effettuare ban definitivi del nostro account, se insisteremo nella violazione delle condizioni e termini di utilizzo dell’app.

Dall’altra parte, le principali MOD disponibili sono andate via via aggiungendo a poco a poco strumenti e funzioni antiban per evitare questo problema. Si è così cercato di saltare le restrizioni imposte da Facebook e di allungare la vita utile di questi sviluppi.

Dall’apparizione di WhatsApp Plus nel 2012, ci sono stati diversi momenti in cui il ban degli utenti è stato effettuato con maggiore intensità. Si sono succeduti in forma ciclica, chissà se per una maggiore persecuzione o per il malfunzionamento delle opzioni antiban delle stesse MOD. In ogni caso, l’importante è che tu sappia che ti possono effettivamente bannare l’account, se usi WhatsApp Plus o una qualsiasi altra MOD: è un rischio che dovrai accettare di correre.