Signal o WhatsApp: confronto, differenze e quale è meglio

Signal si presenta come un'alternativa sicura e privata a WhatsApp. Ma la prima è all'altezza della seconda? La privacy e la sicurezza sono degli inconvenienti per essere un'applicazione di messaggistica completa? In quest'analisi, scopriremo in che modo Signal e WhatsApp sono simili e diversi.

Signal e WhatsApp: come sono simili

Le somiglianze tra le due applicazioni sono sorprendenti. Possiamo dire che Signal è riuscita a imitare la semplicità di WhatsApp, concentrandosi sulla comunicazione tra utenti. Entrambe perseguono lo stesso obiettivo: aiutarti a entrare in contatto con altre persone.

Interfaccia

Interfaccia di Signal e WhatsAppInterfaccia di Signal e WhatsApp

Iniziamo il confronto concentrandoci sull'interfaccia. In Android, entrambe seguono gli schemi impostati da Google e utilizzano elementi come i pulsanti di funzione, situati nell'angolo in basso a destra. La schermata principale dell'una e dell'altra non è altro che un semplice elenco di conversazioni. È possibile accedere alle chat archiviate anche da qui. È importante ricordare che entrambe le applicazioni hanno un motore di ricerca e che il suo accesso si trova nello stesso posto.

Formati e funzioni compatibili

Funzioni in entrambe le applicazioniFunzioni in entrambe le applicazioni

L'interfaccia rimane molto simile nelle chat, così come le funzioni incluse. Degne di nota sono anche le somiglianze quando si tratta di individuare i differenti accessi diretti. Sopra troverai le chiamate e le videochiamate. Sotto, un campo di testo dove comporre i tuoi messaggi e i pulsanti corrispondenti per allegare altri tipi di contenuto. Hanno anche l'autodistruzione dei messaggi, un'opzione disponibile nelle opzioni di chat.

Formati supportatiFormati supportati

Sia Signal che WhatsApp supportano gli stessi formati. È possibile inviare, oltre a testo normale, foto, video, animazioni GIF, file, contatti e posizione. L'unica opzione che non è disponibile in Signal è Room, la sala di conversazione di Facebook Messenger che, da tempo, è stata integrata a WhatsApp.

Pannello delle impostazioni

Somiglianze nel pannello delle impostazioniSomiglianze nel pannello delle impostazioni

Sebbene non abbiano esattamente la stessa distribuzione, nel pannello delle impostazioni di entrambe le applicazioni troviamo opzioni simili. Sono presenti sezioni specifiche per gestire le notifiche, opzioni per personalizzare le chat e una sezione dedicata all'utilizzo dell'archiviazione. Troverai anche un accesso diretto alle rispettive pagine di assistenza.

Sicurezza

Crittografia end-to-endCrittografia end-to-end

Finora, è probabile che sia stato difficile fare una distinzione tra le due applicazioni. Ma se ci concentriamo sulla sezione della sicurezza, Signal e WhatsApp sono due gocce d'acqua. Entrambe utilizzano un sistema di crittografia end-to-end. Quindi, tutto il contenuto trasmesso è protetto durante il processo di invio e ricezione. Se desideri vedere il codice di crittografia utilizzato per chattare con un altro utente, puoi farlo nelle informazioni della chat. Come puoi vedere, la schermata in cui vengono visualizzate queste informazioni è praticamente la stessa nelle due applicazioni.

Tutte queste somiglianze tra Signal e WhatsApp evidenziano che la prima è un'alternativa perfettamente valida alla seconda. Entrambe offrono le stesse opzioni, in un'interfaccia molto simile. Tuttavia, non tutto è uguale.

Signal e WhatsApp: come differiscono

Tralasciando alcune piccole differenze, Signal e WhatsApp si distinguono, principalmente, per qualcosa che non si apprezza ad occhio nudo.

Privacy

La caratteristica che separa maggiormente Signal da WhatsApp è la privacy che offre. Abbiamo già discusso del fatto che entrambe offrono un eccellente grado di sicurezza. Tuttavia, la crittografia di messaggi e altri contenuti end-to-end non è sufficiente. WhatsApp tiene traccia di molti dei tuoi movimenti e conosce la tua posizione, i contatti che hai, in quali gruppi ti trovi, come usi l'applicazione e molti altri dettagli. Queste informazioni sono preziose per Facebook, la società madre di WhatsApp, che le utilizza per segmentare il più possibile la pubblicità nel resto dei suoi servizi. Semplificando al massimo, possiamo dire che WhatsApp sa tutto di noi, tranne il contenuto dei nostri messaggi.

Signal, da parte sua, appartiene a una fondazione senza scopo di lucro. Quindi, non le serve monitorare tutta la tua attività. Dopotutto, il suo obiettivo non è trarre un profitto economico dalla propria piattaforma di messaggistica, bensì offrire un'alternativa veramente privata. Infatti le somiglianze tra le due applicazioni dimostrano che è possibile offrire un lungo elenco di funzioni senza compromettere la privacy degli utenti. In realtà, la privacy è la grande differenza tra queste due applicazioni.

Alcune differenze insignificanti

Donazioni in Signal e stati in WhatsAppDonazioni in Signal e stati in WhatsApp

Tra Signal e WhatsApp ci sono anche piccole differenze, quasi trascurabili. Ad esempio, WhatsApp ti consente di creare stati, montaggi audiovisivi che scompaiono in 24 ore. Signal non offre questa possibilità. D'altra parte, Signal supporta le donazioni degli utenti. In questo modo possono coprire le spese derivanti dal mantenimento del servizio. Ci sono anche differenze nel limite di utenti per gruppo, essendo di 1.000 utenti in Signal e di 256 in WhatsApp. Infine, Signal consente agli utenti di inviare file e messaggi a se stessi, una funzione che non è disponibile nel suo concorrente. È chiaro che queste differenze sono molto piccole e non dissipano la sensazione di essere di fronte a due applicazioni praticamente uguali.

Signal e WhatsApp: qual è meglio

Se ci concentriamo rigorosamente sulle funzionalità disponibili, non possiamo assegnare la vittoria a nessuna delle due. Ma la principale differenza nell'area della privacy pone Signal come l'applicazione vincente. Dopo tutto, ha tutte le funzionalità di WhatsApp e un importante bonus per la privacy allo stesso tempo. Quindi, se ti preoccupa questo problema e ti piace tutto ciò che puoi già fare su WhatsApp, Signal è un'applicazione ideale per te. Ma dovrai convincere il resto dei tuoi contatti a passare a essa.