Quali sono le opzioni per sviluppatori di Google Play e a cosa servono

Le opzioni per sviluppatori di Google Play sono una serie di opzioni nascoste nel menu del negozio progettate per gli sviluppatori Android. Sono state implementate nell'aprile 2019, ma al momento le opzioni offerte sono limitate. L'unico strumento disponibile al momento è quello di condividere le app internamente in gruppi privati.

L'idea principale è quella di poter condividere una versione di un'app che non è finita con altri membri del team di sviluppo senza dover passare il file APK dopo ogni modifica che fanno. In modo che ci capiamo: sarebbe qualcosa di simile a un documento di testo condiviso in una cartella di Google Drive.

Per attivarli, non devi fare altro che aprire l'app Google Play Store, visualizzare il suo menu principale e selezionare Settings.

Accedi a Settings nel menu di Google PlayAccedi a Settings nel menu di Google Play

Dopodiché, scorri fino alla parte inferiore dello schermo e premi il campo Play Store version sette volte di seguito. Assicurati di farlo velocemente.

Tocca sette volte il numero di versioneTocca sette volte il numero di versione

Un messaggio sullo schermo ti avviserà che hai attivato queste opzioni.

Opzioni per sviluppatore abilitateOpzioni per sviluppatore abilitate

L'opzione Internal app sharing diventerà disponibile nello stesso menu delle impostazioni in cui ti trovi.

Nuova opzione nel menu di impostazioniNuova opzione nel menu di impostazioni

In generale, ciò che potrai fare con le opzioni per sviluppatori di Google Play è installare test interni di applicazioni che non sono terminate. Se decidi di provare questo strumento, fai attenzione ai file che installi sul tuo dispositivo Android, poiché siamo avvisati che queste versioni non finite delle app non passano alcun tipo di controllo da parte di Google, a differenza delle applicazioni che sono disponibili in un ufficiale in Play Store.

Per l'utente medio, questa funzione potrebbe non essere molto utile oltre alla navigazione, ma i consumatori più avanzati e gli sviluppatori la troveranno davvero interessante. Inoltre, tutto sembra indicare che Google aggiungerà altre opzioni in futuro oltre a questa.